Colangite sclerosante

La colangite sclerosante

La colangite sclerosante primitiva è caratterizzata da una flogosi delle vie biliari associata alla presenza, istologica, di distruzione e fibrosi.

È una malattia più frequente negli uomini, rispetto alle donne (rapporto 3:1 fra uomini e donne). Può essere associata alla colite ulcerosa e alla malattia di Crohn. La maggior parte dei pazienti affetti da colangite sclerosante soffre, infatti, anche di una malattia infiammatoria cronica intestinale. La malattia si presenta con una colestasi caratterizzata dall’elevazione della fosfatasi alcalina e della gamma-GT. Modesta è l’elevazione delle transaminasi.


Diagnosi e terapia

Il test diagnostico impiegato è il p-ANCA, anticorpo anti-citoplasma dei neutrofili perinucleare; è presente nei due terzi dei casi nei quali la malattia è associata alla colite ulcerosa. I pazienti saranno valutati con ecografia. Inoltre, la RMN-CP può essere utilizzata nella diagnosi della colangite sclerosante, avendo una sensibilità abbastanza alta in questi casi. La colangiografia retrograda endoscopica, l’ERCP, non è più utilizzata, essendo un’indagine invasiva, per definire la diagnosi. La biopsia epatica può essere utile per approfondire lo studio del caso e stadiare istologicamente la malattia.
Trattamento
I pazienti possono essere trattati con acido ursodesossicolico. Nel caso di sovrapposte colangiti batteriche è utile la somministrazione di antibiotici. La colestiramina e il colestipol, oltre agli antistaminici, saranno utilizzati per il prurito. Endoscopicamente (con l’ERCP) potranno essere dilatate le stenosi delle vie biliari e inserite protesi. La chirurgia non sempre è indicata, mentre il trapianto di fegato rimane, dopo attenta selezione, una possibilità terapeutica. È bene ridurre l’uso delle bevande alcoliche, che è correlato a una maggiore incidenza di colangiocarcinoma, così come il fumo, anche se questa indicazione non è stata confermata da studi più recenti. Utile l’integrazione della dieta con vitamine e sali minerali.


Share: